Nella Sala delle fotografie all’interno del museo dedicato a Pino Pascali, ritenuto uno dei più importanti esponenti dell’arte povera, Claudia Scattolini ha creato un profumo ad hoc rappresentante la sensazione che avrebbe il visitatore immaginandosi all’interno della foto. Ha poi diffuso la fragranza attraverso un libretto di ceramica imbevuta di profumo installata a fianco della foto stessa: avvicinandosi con il naso al libretto, il visitatore può sentirsi immerso nella foto. Questo dà la possibilità anche alle persone ipovedenti di poter immaginare e apprezzare quanto descritto dalla guida e coinvolgere in generale i visitatori con la stimolazione di un ulteriore senso, l’olfatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *